I dati dell’Irs indicano invece che i più ricchi possono – in maniera perfettamente legale – pagare al fisco solo una minuscola frazione della loro immensa ricchezza, che continua a crescere anno dopo anno»

Tycoon come Jeff Bezos, Elon Musk e Warren Smorgasbord, tra gli individui più stravaganti della terra, pagano doveri personali agli specialisti americani delle spese che si sommano a una parte trascurabile delle loro enormi fortune.

Di tanto in tanto, niente. Questa è la cosa che registra l’IRS, l’Inward Income Administration, ottenuto da ProPublica, “il personale della pubblicazione di beneficenza che ricerca i maltrattamenti della forza”, come si legge sul sito dove viene distribuito l’esame “The Mysterious IRS Documents”, mostra. Dai rapporti ricevuti risulta, ad esempio, che nel 2007, Jeff Bezos, allora, a quel punto un “semplice” multi-tycoon e ora l’uomo più stravagante del pianeta, non ha pagato un centesimo al governo dazi annuali. Esattamente la stessa cosa è successa nel 2011.

L’organizzatore di Tesla Elon Musk, il secondo uomo più stravagante del pianeta, ha anche scoperto come non pagare nulla nelle spese personali del governo nel 2018. Michael Bloomberg, il capo delle notizie estremamente ricco e precedente leader del municipio di New York, ha fatto altrettanto di recente . Il ricchissimo agente Carl Icahn ha avuto successo due volte, mentre George Soros, un altro prestatore di magnati noto anche per i suoi esercizi altruistici, ha anche prevalso nella realizzazione per molto tempo.

La ricchissima deviazione il quadro

Numerosi americani, riporta ProPublica, vivono del loro compenso, con un limite di fondi di riserva insignificante. Questi residenti sono necessari per pagare al governo un livello della loro retribuzione, che si sviluppa con gli incrementi di stipendio.

Negli ultimi tempi, la normale famiglia americana ha procurato circa $ 70.000 ogni anno, pagando un tasso del 14% nelle spese governative. Il tasso più elevato, presentato per quest’anno, arriva fino al 37% per le coppie, su mezzi di sussistenza superiori a 628mila dollari.

Le schede di valutazione acquisite da ProPublica mostrano che i più ricchi hanno capito come aggirare questo quadro. I magnati statunitensi hanno a loro disposizione metodologie di avversione alla carica che vanno oltre la portata degli individui comuni. La loro abbondanza deriva dalla sconcertante espansione del valore delle loro risorse, come partecipazioni o proprietà terriere. Questi profitti non sono coperti dalla legge statunitense come retribuzione disponibile, eccetto se o fino a quando la merce non viene venduta.