“Russia pianifica attacco a Ucraina”. Biden: “Non accetterò linea rossa di nessuno”

0
40

Fairyseason WW

“Il Cremlino sta organizzando un ostile su più fronti in Ucraina prima del previsto tra un anno,
utilizzando 100 raduni strategici della legione con un previsto di 175.000 soldati, insieme a veicoli protetti, grossi cannoni e altro hardware”,
scrive il Washington Post., riferendosi a un misterioso leader dell’organizzazione e ad archivi di informazioni statunitensi non classificati,
comprese le immagini satellitari.

Documenti che mostrano l’ammasso delle potenze russe in quattro punti lungo il confine ucraino e l’attuale presenza di 50 raduni strategici della legione.
Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha detto che parlerà dell’emergenza Russia-Ucraina con il presidente russo Vladimir Putin e non riconoscerà le “linee rosse” di Mosca.

“Sappiamo da tempo delle attività della Russia e la mia ipotesi è che avremo una conversazione significativa con Putin”,
ha detto Biden ai corrispondenti, partendo per la fine della settimana a Camp David.
La Casa Bianca ha affermato che il culmine virtuale tra Joe Biden e Vladimir Putin si terrà martedì prossimo, precisando che l’attenzione sarà sull’Ucraina e su un’ampia gamma di diversi dossier.
Gli Usa valutano che Mosca abbia attualmente 70.000 soldati vicino alla linea ucraina, contro i circa 94.000 annunciati da Kiev.
L’ammonimento di 007 arriva poco prima del prossimo culmine virtuale tra Joe Biden e Vladimir Putin che potrebbe avvenire il 7 dicembre.

Nel momento in cui ha ricevuto alcune informazioni sulla situazione della Russia sulla NATO e sull’Ucraina, il rappresentante della Casa Bianca Jen Psaki ha risposto:
“Le nazioni che fanno parte della NATO concludono chi è un individuo dell’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico, non esso, Russia.
È stato sempre così e questo è il modo in cui continuerà”.

Il Pentagono ha inoltre comunicato preoccupazioni “sui piani russi” attraverso il rappresentante il tenente colonnello Tony Semelroth: “Continuiamo a sostenere la decelerazione nell’area e un obiettivo discrezionale della contesa nell’Ucraina orientale”.
Il ministro sconosciuto Luigi Di Maio su una situazione simile in un incontro con Skytg24:
“C’è” incredibile preoccupazione rispetto a tutti i partner della NATO per la circostanza in Ucraina e per quello che stiamo facendo come Italia e mentre l’UE sta cercando di accelerare l’assemblaggio di un raduno nel progetto della Normandia per l’esecuzione del Trattato di Minsk.
Confido nel multilateralismo – ha aggiunto Di Maio – riguardo alla posizione russa in Ucraina dovremmo rispondere su questo piano,
con una strategia per stare lontani dall’accelerazione.

Nella riunione della Nato a Riga abbiamo fatto proprio questo: abbiamo detto inequivocabilmente che non riconosciamo pericoli e procediamo con le attività strategiche e politiche per presentarci al de-eighting. In 7 anni ci sono state 13.000 vittime e 1.000.000 di sfollati nel cuore dell’Europa.
L’accordo c’è, è quello di Minsk, il problema è la sua esecuzione e questo lo stiamo scalzando”.

Fairyseason WW