Suarez, pm di Perugia chiede rinvio a giudizio per 4 persone

Il pm di Perugia ha chiesto quattro rinvii a giudizio: il 28 settembre l'inizio dell'udienza preliminare

0
51

Per Giuliana Grego Bolli, ex rettrice dell’Università per Stranieri di Perugia, e altri tre indagati (l’allora direttore generale Simone Olivieri, la professoressa Stefania Spina e l’avvocato Maria Cesarina Turco) è stata presentata dal pm di Perugia la richiesta di rinvio di giudizio per il caso Suarez e l’esame “farsa” di italiano sostenuto nel settembre dello scorso anno dal calciatore dell’Atletico Madrid. I reati ipotizzati sono quelli di falsità ideologica e rivelazione e utilizzazione di segreti d’ufficio. Per il prossimo 28 di settembre è stato fissato l’inizio dell’udienza preliminare.

Università di Perugia “parte lesa”

Inoltre, dall’atto con il quale il gip di Perugia ha fissato l’udienza emerge che l’Università per Stranieri di Perugia è ‘parte offesa’ nel procedimento. Tra le varie fonti di prova la procura perugina indica, tra l’altro, il verbale di interrogatorio di Lorenzo Rocca, esaminatore di Suarez, la posizione del quale è già stata definita. C’è poi tutta l’attività d’indagine condotta dalla Guardia di Finanza, con informative, annotazioni e relazioni, oltre a intercettazioni telefoniche e ambientali.

Sospeso il procedimento per Paratici e Chiappero

È stato invece sospeso, in base a quanto prevede l’articolo 371 bis del codice penale, il procedimento a carico dell’ex dirigente dell’area sportiva della Juventus, Fabio Paratici, e dell’avvocato della stessa società bianconera Luigi Chiappero, indagati per avere reso false informazioni al pubblico ministero. A loro carico la procura del capoluogo umbro non ha quindi formalizzato al momento alcuna richiesta.