Per Mancini è il 25° risultato utile consecutivo, la Nazionale è in vetta al girone

Terzo trionfo su tre e un singolo pinnacolo della caratterizzazione del mazzo della funzionalità C del Qatar (nonostante il fatto che la Svizzera abbia un gioco meno). Questo merita il 2-0 ottenuto dall’Italia alla Lituania verso il finale del terzo gioco in sei giorni. Una gara fastidiosa, una lunga strada oltre la caricatura del rivale, comunque decisamente sistemata con un successivo mezzo livello che ha recuperato una prima nebbiosa nebbiosa. Per il ct è il 25 ° risultato posteriore a schienale disponibile che è l’accoppiamento a Lippi. Mancini cambia dieci riguardanti Sofia e altera la struttura. Affermato il solitario Donnarumma; TOLOI debutta, salvaguardia focale con sinistra e bastoni. A CentroCampo Pionéers, Locatelli, Pessina (introduzione non a titolo definitivo, comunque fuori dalla mazza) ed Emerson Palmieri; Spear ostili con Bernardeschi, proprietà ed El Shaarawy. L’Azzurri combatteva molto per abituarsi alla vecchiaia prodotta da Vilnius ‘LFF ARENA. Sweedkauskas Pioneers con punta con estremità dalla distanza.

Donnarumma, fuori dalla zona, dona una fretta di cui la guardia sarebbe stata gestita senza con un tenebroso controllo della palla. In generale, i tassi e i tempi di sviluppo sono assenti, proprio come precisione. El Shaarawy non ha una possibilità di riverberare su un aiuto separato della pessina tra le gambe di protezione. SveddAskauskas è consapevole del Soltury di Emerson. Eccessivamente poco per la parte principale. La recupero inizia con facoltà e chiesa (fuori pionieri e gli intangibili El Shaarawy) e i risultati sono prontamente adattati: è il 47 ‘, la Chiesa si incontra e le potenze Sveddhauskas al licenziato, il blues muove la palla nelle vicinanze e lo trasmette in base a questo Calci del punto di rottura e, con la deviazione di Simkus, apre il risultato.

L’Azzurri non si arrende. SveddAskauskas rende la vita marce sulla pessina e sul seguente tap-in terra. Bernardeschi Cross, messo via sul volo di Locatelli, ancora Svedkauskas in enormi residui. All’interno dello spinazzola anteriore e della culla in seguito (per emerson e pionieri). Proprietà SCIUPA Un’incredibile possibilità offerta da un cortile retropassaggio che lo mette davanti al portiere. L’attaccante del Lazio non è la sera: Croce di Spinazzola, ancora gira una testa oltre l’estrema scommessa.

Con il risultato ancora per essere determinato che l’Azzurri ha anche gestito un pericolo colossale quando Dapkus si allontana dai bastoncini e taglia il territorio con una croce fenomenale, Eliosius diventa l’effetto sul successivo albero, Donnarumma Lo Mura. Poi di nuovo ancora Sveddhauskas nega fisso. A quel punto è pionieri per incantare il portiere sul grande aiuto di Bernardeschi.

La linea guida 2-0 (è il quinto successivo) è soddisfatto in pieno recupero. La Chiesa entra nel territorio e sopporta un contatto plausibile, i procedi del ref e la palla arrivarono a culla, chiaramente Kazlauskas. Questa volta è indiscutibilmente meticolosità. Sul dischetto è riparato che corregge il punteggio a 94 ‘attento. Vedi di piu: https://repubblicaonline.it/